luoghi

Facoltà di Giurisprudenza - Aula Magna

La Sala conferenze della Facoltà di Giurisprudenza è stata inaugurata nell'ottobre del 2006 nella nuova ala progettata lungo via Rosmini dall'architetto Mario Botta. Con i suoi 370 posti complessivi è la sede ideale per convegni ed eventi della facoltà ma anche dell'ateneo. Moderna e versatile, può essere divisa in due aule separate tramite una parete scorrevole. È attrezzata con cabina per la traduzione simultanea, sala regia e completa di impianti audio video, telecamere a circuito chiuso e per videoconferenza, collegamenti telefonici e Internet. La nuova sede dispone anche di una grande hall dove si trova la reception della facoltà, un guardaroba e lo spazio per l'organizzazione di coffee-break e buffet lunch. L'aula Magna presenta gradoni alti 12,5 cm e profondi 97 cm; la zona relatori non è accessibile. Sono presenti ascensori dislocati in più punti della Facoltà che permettono di raggiungere tutti i piani. Presenza di rampe interne ed esterne con pendenza dal 6.3% al 7.7% e lunghezza da un minimo di 355 cm ad un massimo di 395 cm. I servizi igienici a piano terra sono attrezzati con maniglioni su entrambe i lati del wc (alto 49 cm). Su tutti i piani sono presenti bagni dedicati. I parcheggi riservati a persone con disabilità sono in via Verdi e in via Rosmini.

Indirizzo

Via Antonio Rosmini, 27 e 33 Trento, TN Italy

46.0675016 11.118894299999965

Eventi

31 11:00

Quale nazionalismo. Alle origini di una idea

introduce Carlo Martinelli Il nazionalismo di Macron sembra assai diverso da quello di Trump. Per capirne le ragioni è utile risalire all’origine del concetto nel pensiero politico moderno europeo. E alla distinzione tra la patria intesa come...
31 15:00

La stagnazione secolare è il nostro destino?

introduce Andrea Fracasso Negli ultimi dieci anni, durante i quali i tassi di crescita sono rallentati, si è sostenuto che le economie avanzate sono destinate a una stagnazione secolare e che una crescita a tassi elevati sia ormai alle spalle per...
31 17:00

Bilanciamento dei poteri: Stati e società nelle democrazie liberali

coordina Alessandro Barbera Il fondamento delle istituzioni che tutelano la libertà individuale e sostengono la crescita è legato al coinvolgimento della società civile nella politica. Questo permette un bilanciamento dei poteri fra istituzioni e...
31 18:30

Globalizzazione e universalismo: i nuovi confini tra destra e sinistra

introduce Giorgio Zanchini Negli ultimi decenni la globalizzazione del mercato non si è accompagnata all’universalismo dei diritti umani e sociali. Una divaricazione che ha favorito l’affermazione di populismo e nazionalismo e che ha rimesso in...
01 14:30

Quante economie nell'Eurozona?

a cura di INET coordina Orsola Costantini intervengono Matteo Cavallaro, Mustafa Erdem Sakinç, Anna Maria Simonazzi In questo panel si analizzeranno fattori economici e politici che, seppure inaspettatamente, giocano un ruolo fondamentale...
01 16:30

Austerità, Euro e populismo

coordina Rossella Bocciarelli Quali sono le prospettive dell’Euro e del coordinamento delle politiche fiscali dopo le elezioni europee? Il sostegno alla moneta unica è cresciuto ultimamente nella maggior parte dei paesi. Eppure, non dovrebbe...
01 18:30

La competizione fra religioni

introduce Pietro Veronese Negli ultimi 65 anni c’è stato un forte aumento di credenti musulmani nel mondo e, all’opposto, un notevole declino nel numero di cristiani. Eppure non si tratta di una religione che è cresciuta a scapito di un’altra ma...
02 10:00

Il terzo pilastro. La comunità dimenticata tra stato e mercati

a cura di Egea ne discutono Luigi Guiso, Pier Carlo Padoan coordina Tonia Mastrobuoni